Le rose di Firenze: il Vivaio Magi ci apre le sue porte

15:23 Carlotta Marengo 0 Comments

 
Il vivaio si trova a Scandicci, vicino a Firenze, immerso nella campagna toscana.
Ci accoglie Rita Paoli, grande esperta, prima che di rose, di Hydrangee, che ci introduce nel mondo dei vivai “di produzione”.
Infatti il vivaio Stefano Magi produce rose a livello industriale (50.000 all’anno!!), che vengono smerciate in tutta Europa e in molti altri Stati, tra cui i Paesi Arabi.
E’ molto interessante approfondire la differenza tra “vivaio da collezione” e “vivaio da produzione”: mentre i primi possono vantare specie e cultivar molto particolari, ma un numero limitato di esemplari, i secondi hanno un numero relativamente ridotto di specie, ma possono vantare grandi numeri di esemplari con standard di produzione molto elevati (intesi come piante tutte uguali per grandezza, tempistica di fioritura, “bellezza”).
In particolare il vivaio si occupa di rose moderne molto rifiorenti e molto resistenti a malattie e fattori ambientali (poca acqua, inquinamento, terreno povero), quindi specie che hanno un successo “garantito” sia per la coltivazione in vaso su balconi e terrazzi in città, sia per la coltivazione in terra negli arredi urbani: le cosiddette “rose paesaggistiche”.
 
 
Il vivaio è molto grande e organizzatissimo: tutte le rose sono prodotte per talea (che vengono effettuati da “esperti” che vengono nel vivaio solo per questa attività), i terreni per il rinvaso sono preparati appositamente da ditte qualificate che preparano la miscela richiesta per i rinvasi, anche le concimazioni sono standardizzate e ogni piantina è dotata di impianto di irrigazione.
Rispetto alla concimazione l’espertissima Rita consiglia a fine autunno – inverno una concimazione organica con letame, e in primavera un concime chimico che apporti microelementi (il migliore consigliato è l'osmocote).
Nel vivaio campi interi sono coperti di rose, fioritissime, di ogni specie: rose specie antiche, rose inglesi di David Austen, rose moderne floribunde, tappezzanti, a cespuglio e rampicanti (il sito ha effettivamente un vasto catalogo).
 
 

0 commenti :