Il giardino di Villa Bardini: un giardino storico nel centro di Firenze

10:01 Carlotta Marengo 0 Comments




Il giardino Bardini è un giardino storico che si trova nel centro di Firenze e si estende su un'ampia zona collinare, con uno straordinario belvedere sul centro della città.
Nasce originariamente nel 1700 con la struttura di un giardino all’italiana, a cui nel 1800 viene aggiunta una parte di giardino all’inglese.
E’ diviso in tre parti: il giardino all’italiana, la prima, che sale ripida sul fianco della collina (si può osservare già dal Lungarno), la seconda parte agricola con piante da frutta, e la terza il giardino all’inglese.


L’ultimo restauro del parco risale a una decina di anni fa.
La visita inizia con una rapida salita lungo la scalinata barocca che porta al belvedere, attraversando il bellissimo giardino all’italiana, costruito a terrazze.

Lungo le terrazze della  calinata sono state piantate, durante il recente restauro, rose bourboniane (M.me Pierre Ogere, Isac Pereire, Souvenir de la Malmaison ecc.) alternate a iris, riprendendo lo stile dell’epoca vittoriana

Sopra i muretti dei terrazzamenti si ammirano anche splendide bordure miste, composte da erbacee perenni, quali hosta, festuca e luzula; digitalis, Euchera liriope, agapanto e brunnera; heuchera, euphorbia,hosta, astilbe e aster.


 
Continuando la salita verso il Belvedere, ma girando a sinistra della scala barocca, si passa attraverso la parte agricola, coltivata ad alberi da frutto della tradizione toscana, per arrivare a un bellissimo pergolato di glicine e Hydrangea petiolaris, all’interno del quale si trova la collezione di Hydrangee: circa 60 varietà


Hydrangea Serrata Beni Temari
Hydrangea serrata
Hydrangea Macrophilla Le Cigne
Il belvedere è la parte più scenografica: si gode infatti una vista stupenda sul centro di Firenze.
Tutta questa parte del giardino è arricchita da statue e fontane e grotte
Dietro l’edificio del Belvedere si trova una collezione di piante acidofile (camelie, azalee e rododendri).

 Si passa quindi alla parte del giardino anglo -cinese che si estende in un boschetto, dove una serie di vialetti offrono una piacevole passeggiata, e ha la sua parte più bella nella zona del canale del Drago.

In un ampio prato si trova un canale in parte ombreggiato da acanti, edere e felci, e circondato da una moltitudine di piante erbacee tra cui tra cui ellebori (Helleborus niger  e Helleborus corsicum), Ophiopogum, Luzula, Liriope


0 commenti :