IL BIRDGARDEN: graditi ospiti nei nostri giardini

19:25 Carlotta Marengo 0 Comments


Il birdgarden è un giardino naturale, realizzato con specie vegetali spontanee che attirano uccelli, farfalle e altre creature selvatiche.
Per giardino naturale si intende un giardino in cui la vegetazione viene lasciata crescere in maniera ecologica, ossia con crescita spontanea e libera, senza il continuo intervento del giardiniere.
Esistono diverse tipologie di birdgarden e di cui vogliamo parlarvi.




Il birdgarden in vaso: non dovete scoraggiarvi se non avete un giardino, ma solo un piccolo terrazzo o balcone perchè anche piccoli spazi in cemento possono trasformarsi in oasi naturali. L’importante è scegliere le specie più adatte. 
Potreste realizzare il vostro birdgarden con piante aromatiche come il rosmarino, la salvia, la menta e l’origano, accostandole a piante erbacee quali il tasso barbasso, la primula, il crespino, la pimpinella, a specie arbustive come la sanguinella e rampicanti come il caprifoglio.



Il birdgarden condominiale: molti giardini condominiali sono destinati ad essere utilizzati come verde estetico in cui predominano le stesse comuni piante utilizzate in città come lauroceraso, magnolie, tuie e cipressi. Creare un birdgarden significa, invece, rendere lo spazio disponibile fruibile al massimo, sia da parte delle persone che degli uccelli. Un’ idea è quella di inserire qualche albero da frutto che, oltre a regalarci magnifiche fioriture (molto gradite anche agli insetti impollinatori) producono gustosi frutti che, se anche non raccolti dai condomini, diventano banchetto per i piccoli animali. 
Se questa nuova mentalità naturalistica si sviluppasse nelle nostre città i giardini condominiali, collegati tra di loro, creerebbero fasce di verde naturale interessanti anche dal punto di vista ecologico.

Il birdgarden di campagna: questo birdgarden dovrebbe integrarsi, nei limiti del possibile, con le caratteristiche dell’ambiente circostante e dovrebbe essere gestito con intelligenza e sensibilità.

Il birdgarden pubblico: gli spazi verdi pubblici all’interno delle affollate città devono rispondere alle esigenze di offrire ai cittadini luoghi di svago fisico, ma anche psichico. Il birdgarden pubblico potrebbe fornire ai frequentatori del parco la chiave di lettura per la conoscenza della natura.

Ma vediamo ora quali sono gli elementi essenziali di un birdgarden:
- la siepe, zona di rifugio per molti insetti, di tane per mammiferi, rettili e invertebrati, di nidificazione per alcuni uccelli e fornisce cibo per molti animali;

- l’albero, oltre a ossigenare l’aria e ad assicurare ombra offre anche cibo e e siti di nidificazione;
- il prato, la bordura di fiori e la siepe di arbusti, meta preferita per molti insetti, specialmente le farfalle;
- una fonte permanente di acqua, indispensabile sia per le piante che per gli animali che la utilizzano per fare il bagno e abbeverarsi;
- attrezzature artificiali, come mangiatoie e casette per gli uccellini, da collocare specialmente durante il periodo invernale.




Ed ecco alcune delle specie vegetali adatte tra cui potete scegliere e che vogliamo consigliarvi per una perfetta realizzazione:

ALBERI E ARBUSTI

Acer campestre (Acero campestre)
Quercus robur (Farnia)
Crataegus azarolus (Agazzino)
Crataegus monogyna (Biancospino)
Lonicera sp. (Caprifoglio)
Hedera helix (Edera)
Viburnum lantana (Lantana)
Ligustrum vulgare (Ligustro)
Malus sylvestris (Melo selvatico)
Hippophae rhamnoides (Olivello spinoso)
Fraxinus ornus (Orniello)
Pyrus pyraster (Pero selvatico)
Populus alba (Pioppo bianco)
Populus nigra (Pioppo nero)
Prunus spinosa (Prugnolo)
Viburnum opulus (Viburno)
Rosa sp. (Rosa selvatica)
Quercus pubescens (Roverella)
Salix alba, S. caprea, S. cinerea (Salici)
Sambucus nigra (Sambuco)
Cornus sanguinea (Sanguinella)
Sorbus domestica (Sorbo domestico)
Sorbus torminalis (Sorbo selvatico)
Viburnum tinus (Viburno)
Vitalba (Clematide)
Cornus mas(Corniolo)
Corylus avellana (Nocciolo)
Prunus avium (Ciliegio selvatico)
Juniperus communis (Ginepro comune)
Ginestra comune (Spartium junceum)
Laburnum anagyroides (Maggiociondolo)
Malus sylvestris (Melo selvatico)
Taxus baccata (Tasso)
Tilia cordata (Tiglio)
ERBACEE E BULBOSE

Sedum acre (Borracina acre)
Capparis spinosa (Cappero)
Galanthus nivalis (Bucaneve)
Ajuga reptans (Bugula)
Campanula rotundifolia  (Campanella)
Centaurea scabiosa (Centaurea)
Hypericum perforatum(Erba di S.Giovanni)
Geranium pratense (Geranio dei prati)
Malva sylvestris (Malva)
Leucanthemum vulgare (Margherita)
Achillea millefolium (Millefoglie)
Narcissus pseudonarcissus (Narciso trombone)
Plantago major (Piantaggine maggiore)
Plantago lanceolata (Piataggine lanceolata)
Sanguisorba officinalis (Pimpinella maggiore)
Prunella vulgaris (Prunella comune)
Saxifraga granulata (Sassifraga granulosa)
Primula veris (Primula odorata)
Ranunculus acris (Ranuncolo acrea)
Taraxacum offcinalis. (Tarassaco)
Trifolium pratense (Trifoglio comune)
Veronica chamaedrys (Veronica comune)


0 commenti :